top of page
  • Immagine del redattoreLisa Proietti

I Bauli della Memoria proclamano la Giornata Mondiale della Terra, oggi come ogni giorno.

Aggiornamento: 27 apr

Come anticipato con il post del 15 Aprile 2024, Emotion, Discovery, Universe. (EDU) - con il Patrocinio dell'Area 'Progettazione, Ambiente e Territorio' dell'UNC - Unione Nazionale Consumatori - Umbria - ha scelto di sensibilizzare fattivamente il proprio network sui Valori sottesi dalla Giornata Mondiale delle Terra che ricorre il 22 Aprile, attraverso una profonda riflessione e azione sistemica dei suoi Incubatori di Progetto finalizzata alla salvaguardia di una selezione di oggetti "ancora validi" provenienti da 'I Bauli della Memoria', contro forme di spreco e uso improprio delle risorse naturali.


I Bauli della Memoria by EDU proclamano la Giornata della Terra, oggi come ogni giorno; per quest'occasione, hanno salvato in sei mesi di attività mirata ben 90 oggetti "come nuovi...", espressione di stili di vita e comportamenti in uso dagli anni '80 ad oggi, ripuliti e rimessi "ancora più a nuovo..." ove necessario a braccetto con 'RifiutiPreziosi', per rilanciarli nell'attuale ciclo di vita insieme alle loro storie personali (è questo il vero valore della nostra azione!) - ricostruite da racconti e fotografie - grazie all'Incubatore di Progetto 'Personal Green Market (PGM)' e ai 'Pionieri del PGM'.


Durante l'attuale mese, fino alla Data odierna, abbiamo pubblicato settimanalmente diverse "tipologie di salvataggio" di storie oggettuali, sostenendo proattivamente anche una riflessione sugli Obiettivi dell'Agenda 2030 dell'ONU; una rosa di esse concorrerà, sia ad animare le 'Esperienze PGM / Primavera 2024', sia a far parte dell'Evento di EDU-UNC Umbria nel Festival dello Sviluppo Sostenibile 2024 raccontandosi all'interno di una video-story emozionale.


A seguire, una selezione di scatti dell'ultima tipologia di questi oggetti derivanti da alcuni bauli familiari recuperati e tramandati a terzi insieme alle loro storie personali:


299 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page