top of page
  • Immagine del redattoreLisa Proietti

La mia nuova dispensa della Memoria.

Aggiornamento: 22 feb

Oggi ho, finalmente, ultimato uno dei miei recuperi nel segno del riuso, andando a rilanciare a nuova vita, senza snaturarlo, un pezzo iconico dell'ambiente 'cucina' degli anni '50, inserendolo in stile bohemien in un quotidiano attuale.


Come suggeriscono i miei Incubatori di Progetto 'RifiutiPreziosi' e 'I Bauli della Memoria', il sentimento-motore è sempre lo stesso:

  • salvare una storia, tra l'altro funzionalmente ancora "valida", facendosi guidare da una ricerca emozionale tra le più personali;

  • riconoscere un Valore a ciò che già esiste, anche in termini di risorse naturali utilizzate e non da un punto di vista puramente economico;

  • conoscere i diversi caratteri epocali e territoriali intrinsechi del prodotto recuperato e trasmetterli in chiave educativa, oltre che condividerli come integratori "sensibili" della Memoria.


A seguire, pubblico alcuni scatti del restyling effettuato che è partito ed ha coinvolto anche l'abilità di un falegname, profilo che ha in sé una naturale vocazione al recupero e riuso:


175 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page