top of page
  • Immagine del redattoreLisa Proietti

Quando un lavoro emoziona e coltiva Storie tramite la curiosità.

Aggiornamento: 26 apr

Il 20 Gennaio 2024, è stato emozionante per me visitare il negozio romano della mercante Ada Egidio, 'Collezionando Gallery', uno spazio espositivo con giardino esterno situato in una via contraddistinta da un nome estremamente importante per una parte del mondo a cui io stessa afferisco - "Via Nostra Signora di Lourdes" - accolta con un sorriso familiarmente gentile da sua madre Rossella.


Da funambola quale sono e per lo stile di vita respirato da quando ho memoria, grazie alle diverse generazioni che mi hanno cresciuta suggerendomi di ammirare e inducendomi a catalogare un vissuto per non perderne l'eco, mi pongo molto volentieri, tanto curiosa quanto protettiva, sul delicato crinale tra i caratteri di un collezionista e quelli di un mercante (quando un lavoro emoziona e coltiva Storie...) rispetto ad una storia da apprendere, salvare e possibilmente tramandare.


Con questo approccio dimensionale osservo oggetti, ascolto Persone, ricerco Territori; l'oggetto artistico inaspettato che mi ha "richiamata" e ho acquistato in quella sede, riportato a seguire, ha un potente filo conduttore emozionale che abbraccia epoche, persone e territori diversi a me cari e un'impronta interiore densa di significati per la mia famiglia in questa particolare fase della vita.


Un oggetto può attivare connessioni sentimentali tra le più intense, se si ha forte sensibilità e "coraggio" di esprimerle.



273 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page